Samuel – La statua della mia libertà

Samuel – La statua della mia libertà – il nuovo singolo da venerdì 5 maggio in radio e su tutte le piattaforme digitali. Al via l’11 maggio dall’ Hiroshima Mon Amour di Torino IL CODICE DELLA BELLEZZA TOUR che vedrà Samuel protagonista delle line up dei più importanti festival italiani.

 

Video – Samuel – La statua della mia libertà

Non è ancora stato pubblicato un video ufficiale – Segnala Video – Condividiamo nel frattempo il video del concerto del 1 maggio a Roma.

 

Scopri altra musica

ARTISTA: Samuel
TITOLO: La statua della mia libertà
ETICHETTA: Columbia
EDIZIONI: SIAE
RADIO DATE: 05/05/2017

Samuel – La statua della mia libertà

Da venerdì 5 maggio sarà disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo “La statua della mia libertà”, estratto dal primo disco solista di Samuel “Il codice della bellezza” (Sony Music). Il pezzo, scritto con Jovanotti, segue i successi di “Vedrai”, presentato all’ultimo Festival di Sanremo, e i singoli “La risposta” e “Rabbia”, che hanno scalato le classifiche dell’airplay radiofonico.

Il brano più ritmato e apparentemente allegro dell’album fa da contraltare a una tematica drammaticamente attuale: l’immigrazione.
“E la sorte ha voluto giocare
in quest’angolo dell’universo
io devo scappare lontano seguire il richiamo
di un mondo diverso”

Il testo racconta la storia di chi, non avendo più nulla da perdere, lascia ogni cosa per ricominciare mentre chi comanda le sorti del mondo affoga nel proprio desiderio di potere, alimentando l’odio e dividendo i popoli.

“Il codice della bellezza” ha debuttato sul podio della classifica FIMI degli album italiani più venduti, al primo posto della classifica FIMI in formato LP e che ha visto i tre singoli conquistare le classifiche dei brani più trasmessi in radio. Composto da una set list di 14 brani inediti scritti tra Torino, Roma e Palermo e prodotto da Michele Canova Iorfida tra New York e Los Angeles, Il codice della bellezza di Samuel contiene 5 brani firmati con Lorenzo Jovanotti ed è il suo primo album da solista.
Samuel presenterà il suo nuovo personale progetto discografico con il IL CODICE DELLA BELLEZZA TOUR, che dopo le quattro speciali anteprime live di Torino (doppia data), Milano e Roma, ripartirà il 7 luglio dall’ Albori Festival (BS), per poi proseguire tutta l’estate con una serie di live che si inseriscono nelle line up dei Festival più importanti d’Italia.

IL CODICE DELLA BELLEZZA TOUR

11 maggio – Torino – Hiroshima Mon Amour – SOLD OUT
12 maggio – Torino – Hiroshima Mon Amour – SOLD OUT
18 maggio – Milano – Alcatraz
27 giugno – Roma Postepay Sound Rock in Roma
7 luglio – Paratico (BS) – Albori Festival
8 luglio – Genova – Goa Boa festival
15 luglio – Collegno (TO) – Flowers Festival
20 luglio – Cervignano (UD) – Onde Mediterranee Festival
13 agosto – Santa Cesarea Terme (LE) – Cube Festival
31 agosto – Mantova – Mantova Arte e Musica
1 settembre – Treviso – Home Festival

 

Testo – Samuel – La statua della mia libertà – Lyrics

La statua della mia libertà
si muove
una marea che non si ritirerà
si muove
la statua della mia libertà
si muove
non sto legato a un’orbita
E un giorno fra tanti nel mondo
e un posto fra tanti nel tempo
ci sono istruzioni per far funzionare le cose
ma non le comprendo
la fortuna non viene da sola
ma si compra e non si regala
le sue ali giganti distendono colpi la vedi
ma lei ti sorvola
E la sorte ha voluto giocare
in quest’angolo dell’universo
io devo scappare lontano seguire il richiamo
di un mondo diverso
Se mi fermo lo so che io muoio
non resisto qui, io non sopravvivo
il giardino dei sogni profuma di fiori
ed aspetta soltanto il mio arrivo
La statua della mia libertà
si muove
una marea che non si ritirerà
si muove
la statua della mia libertà
si muove
non sto legato a un’orbita
Qui nessuno ti spiega la strada
per scegliere il lato migliore
ed ora guardando lontanto io vedo le luci,
una notte, un bagliore
conosco il dolore del tempo
le rughe della sua faccia
le vele scolpiscono il vento correndo, le barche
non lasciano traccia
Profeti e lezioni apparecchiano insieme
ancora la stessa tavola
le storie dell’apocalisse si mutano a volte
in scenari da favola
La statua della mia libertà
si muove
una marea che non si ritirerà
si muove
la statua della mia libertà
si muove
non sto legato a un’orbita
Muoio, muoio, muoio, muoio
se io resto fermo allora muoio
Muoio, muoio, muoio, muoio
se io resto fermo allora muoio
La statua della mia libertà
una marea che non si ritirerà
la statua della mia libertà
si muove
non sto legato a un’orbita
La statua della mia libertà
si muove
una marea che non si ritirerà
si muove
la statua della mia libertà
si muove
non sto legato a un’orbita

 

Post consigliati